Anat Cohen Tentet chiude la stagione jazz al Ristori

Martedì 30 aprile alle ore 20.30, in occasione dell’International Jazz Day 2019, l’artista israeliana sarà ospite al Ristori con la sua band omonima. Il concerto concluderà la rassegna jazz “International Strings”.  

Anat Cohen, clarinettista e sassofonista di origine israeliane, plurinominata ai Grammy Awards, ha conquistato i cuori e le menti di tutto il mondo con il suo virtuosismo espressivo e la sua piacevole presenza scenica.

Al Teatro Ristori, insieme al direttore musicale, arrangiatore e compositore Oded Lev-Ari, la musicista presenterà un programma fatto di brani intercontinentali che celebrano la bellezza, la versatilità e l’adattabilità stilistica del clarinetto.

Con una novità assoluta per clarinetto solista e ensemble di Lev-Ari e la musica del loro ultimo e acclamato album Happy Song, l’Anat Cohen Tentet coinvolgerà il pubblico con emozionanti escursioni musicali che attingono ai diversi amori musicali di Anat Cohen: dalla musica brasiliana a groove africani, dallo swing vintage a toccanti ballate.

Il loro concerto si inserisce all’interno dell’International Jazz Day, iniziativa nata nel 2011 per volere dell’Unesco, che vuole celebrare in tutto il mondo il Jazz quale “patrimonio immateriale dell’umanità”.

Fu il leggendario pianista Herbie Hancock  a promuoverla, insieme al Thelonious Monk Institute of Jazz di Washington. La volontà era quella di diffondere il jazz in tutti i paesi del mondo come strumento di unione e pace, di rispetto delle diverse culture e dei diritti umani, di promozione della libertà di espressione.

Per maggiori informazioni sulla rassegna visitare la pagina dedicata sul sito del Teatro Ristori.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.