Alla scoperta della donna nelle pagine della Capitolare

L’esposizione alla Biblioteca Capitolare che esplorerà la figura della donna rappresentata nei testi di letteratura romana classica e cristiana che hanno contribuito a caratterizzare l’immagine femminile nella cultura occidentale.

Sabato 9 e domenica 10 marzo, con orario di visita dalle 11:30 alle 16:00, in occasione della Festa della Donna, la Biblioteca Capitolare di Verona propone un’esibizione temporanea dei testi di letteratura romana classica e cristiana in cui viene rappresentata la donna.

Spesso associata a sottomissione, prolificità, abilità domestica e in alcuni casi anche a morte esemplare, si trovano rappresentazioni della donna romana nei testi di Plauto, Plutarco, Tito Livio e Giovenale. Questi testi, dapprima trasportati a Parigi alla fine del Settecento, sono poi tornati alla Biblioteca nel 1816.

Per la letteratura religiosa, invece, sarà possibile vedere esposti alcuni frammenti di Bibbia miniati del XVI secolo e alcuni codici del XII e XIII secolo. Qui da una parte la rappresentazione della donna tende a rafforzare lo stereotipo, dall’altro porta delle novità alla dignità e al ruolo della donna.

Al termine dell’esposizione sarà possibile trovare alcuni frammenti miniati del Trecento della cattedrale e dei testi a stampa.

L’ingresso prevede un biglietto dal costo di 10 euro con l’ausilio della guida – gratuito fino ai 14 anni. Per gli ingressi senza la visita guidata, gli orari sono: 10:30-11:30 e 12:30-16:00, al costo di 5 euro.

Speciale promozione Festa della Donna: sabato 9 marzo due amiche potranno entrare dalle 11:30 alle 16:00 pagando il costo di un biglietto.