“Alice e i diritti delle Meraviglie”, un viaggio alla scoperta dei diritti dell’infanzia

Andrà in scena domenica 25 novembre alle ore 16.30 al Teatro Stimate di Verona, in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dei bambini, lo spettacolo “Alice e i diritti delle Meraviglie” presentato da Fondazione Aida.

Non discriminazione, superiore interesse, diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo oltre che il diritto all’educazione: questi i principi della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a cui Fondazione Aida fa riferimento e si ispira nel proporre “Alice e i diritti delle Meraviglie”, una performance per fare il punto rispetto ai diritti inalienabili di bambini e bambine e di ragazzi e ragazze.

Nello spettacolo rivisitato dalla regista Nicoletta Vicentini, la giovane protagonista è di ritorno da un viaggio che ha intrapreso per scoprire usi e costumi di “queste cose meravigliose”, come lei stessa definisce i bambini.  Una volta tornata, pungolata dalla Regina di cuori, Alice estrae dalla valigia, uno per volta, gli oggetti che ha raccolto durante il viaggio e ripercorre così i diritti fondamentali dell’infanzia, attraversando più volte, in un senso o nell’altro, il confine che separa il “Paese delle Meraviglie” dalla realtà, raccontando, con leggerezza, storie di infanzia negata.
Un testo dalla struttura semplice che non nasconde un intento pedagogico: rendere consapevoli i bambini dei diritti dei quali troppo spesso sono privati.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna Famiglie a Teatro, organizzata da Fondazione Aida in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, AGSM Verona, DB Bahn Italia, il sostegno di Banco BPM – Banca Popolare di Verona, Gardaland SEA LIFE Aquarium, Libricini e Loewe TV.