Al via la mostra “Immaginando Montorio”

Immaginando Montorio

L’associazione “L’Idea del Mamo”, con il contributo dell’8^ circoscrizione, presenta una mostra pittorico-fotografica dal titolo “Immaginando Montorio” che si terrà nella sala “Giovanni Paolo II” a Montorio, in Piazza delle Penne Nere 2, il 28, 29 e 30 dicembre 2018.

L’inaugurazione sarà venerdì 28 dicembre alle 16.30 con poesie e musiche a cura di Teatr’Ago e aperitivo offerto da L’Idea del Mamo. L’evento proseguirà sabato 29 dalle 15 alle 18.30 e domenica 30 dicembre dalle 9 alle 13.

L’Idea del Mamo, dopo l’evento dello scorso anno “Artisti di Montorio, protagonisti di ieri e di oggi”, propone quest’anno la seconda edizione della mostra di pittura e fotografia “Immaginando Montorio”. La mostra si caratterizza come spazio espositivo dedicato ai molti montoriesi che si sono distinti per le doti artistiche e culturali con cui hanno saputo immortalare luoghi, volti, storie e narrazioni. L’esposizione vuole far conoscere la storia e il vissuto degli autori, spesso sconosciuti, di noti quadri e fotografie del nostro territorio.

L’Idea del Mamo propone nel periodo natalizio questa iniziativa che negli anni spera possa consolidarsi e diventare tradizione, come altri appuntamenti di questo periodo, quali la mostra dei presepi alla chiesetta dell’Olmo e i presepi sull’acqua.

Immaginando Montorio

Mettendo al centro gli artisti montoriesi, “Immaginando Montorio” quest’anno offrirà uno spazio espositivo con mostra di quadri e fotografie di Gianni Maistri (fotografo), Enrica Sessa (pittrice), Renato Corsi (pittore) e Maria Rosa Antolini (pittrice).

Gianni Maistri, autore di fotografie tra le più note del paesaggio di Montorio, esporrà una sequenza di immagini e un video dedicato a uno dei luoghi più suggestivi del paese, “Strada Comun” nelle stagioni.

Enrica Sessa, insegnante, pittrice di lungo corso e vincitrice di vari premi, mostrerà come il tratto di penna e l’acquerello possano trasmettere vere e proprie emozioni iperrealistiche.

Renato Corsi, pittore nato nel 1923, permetterà di cogliere l’espressività delle rappresentazioni con matite colorate, della tecnica del carboncino, e della pittura ad olio.

Maria Rosa Antolini, diplomata “Maestro D’Arte” e frequentatrice dell’Accademia Cignaroli, con la tecnica dell’olio su tela offrirà una rilettura e una interpretazione delle figure, dei paesaggi, della realtà che ci circonda.

L’Idea del Mamo nasce in ricordo di Mauro Rama, un amico colpito da una grave forma di leucemia che è venuto a mancare nel 2008 a 41 anni. La scomparsa di Mauro ha fatto riflettere i suoi amici, che hanno avuto l’idea di formare un gruppo per dare continuità alle sue passioni, favorire momenti di aggregazione, spettacolo e iniziative culturali, di solidarietà e di informazione di vario genere, con l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza di diventare potenziali donatori di midollo osseo.