Parco Sigurtà, visite guidate gratis per la chiusura di stagione

Si conclude domenica 11 novembre, la stagione 2018 del Parco giardino Sigurtà. Per l’occasione sono in programma visite guidate gratuite.

Sarà una giornata speciale, quella di domenica 11 novembre nell’oasi naturalistica che sorge a due passi dal Lago di Garda. Per dire arrivederci alla primavera 2019, i visitatori potranno fare un tour guidato e avranno l’opportunità per scoprire il fall foliage, il cambio del colore delle foglie tipico di questa stagione, che si manifesterà negli oltre 600.000 metri quadrati del Parco. Domenica sarà anche l’ultimo giorno per poter partecipare al contest fotografico “Colori d’Autunno”.

Previo acquisto del biglietto di ingresso, i visitatori del Giardino potranno scoprire le bellezze d’autunno tra cui gli alberi di carpino bianco e nero, di ginkgo biloba, le lagerstroemie, di liquidambar, e le meravigliose centinaia di esemplari di aceri giapponesi dai toni rosso brillante, arancione, ocra e rosa. Non solo: si potrà scoprire la storia secolare del Parco (il giardino originario risale al 1407) e gli innumerevoli punti di interesse come il labirinto, la grande quercia, i giardini acquatici, la passeggiata panoramica e la novità della stagione 2018: la panchina degli innamorati, che ha attirato durante la stagione migliaia di visitatori.

Per quanto riguarda le visite sarà possibile partecipare a uno dei due turni organizzati che si terranno uno alle ore 10.30 e l’altro alle ore 14.00. Per prenotare la visita basterà recarsi la mattina stessa alla biglietteria del Parco.

Parlando invece del photocontest “Colori d’autunno”, che ha preso il via lo scorso 23 settembre,  domenica 11 novembre sarà l’ultimo giorno per partecipare. In palio l’abbonamento stagionale per il 2019.

Per partecipare è sufficiente inviare due immagini in alta risoluzione con un peso massimo di 2 MB e in formato jpeg, entro l’11 novembre accedendo al form dedicato al seguente link. Le foto dei tre vincitori, che saranno scelti dalla famiglia Sigurtà e saranno pubblicate sulla fanpage facebook del Parco.